“Il decreto legge e le modifiche previste a provvedimenti già all’esame del Parlamento puntano ad aumentare il contenuto occupazionale della ripresa, a ridurre l’inattività e migliorare l’occupabilità dei giovani e a fronteggiare il disagio sociale, soprattutto nel Mezzogiorno, dove il fenomeno è più acuto. Gli interventi si sviluppano lungo cinque assi principali:
– accelerare la creazione di posti di lavoro, a tempo determinato e indeterminato, soprattutto per giovani e disoccupati di tutte le età;
– anticipare la “Garanzia Giovani”, per creare nuove opportunità di lavoro e di formazione per i giovani, ridurre l’inattività e la disoccupazione;
– migliorare il funzionamento del mercato del lavoro e potenziare le politiche attive;
– aumentare le tutele per imprese e lavoratori;
– intervenire per ridurre la povertà assoluta e accrescere l’inclusione sociale.”

Stavo meglio in vacanza, va! senza dover sorbirmi tutta questa pappardella di sogni e aria fritta. Torno a studiare il tedesco e a sferruzzare vestitini per i bambini prematuri, con Cuore di Maglia, che è meglio. Stendiamo un velo pietoso sul fronte lavoro e politica.

Guvernul Italian a scris in loc de decret pentru “Optimizarea functionarii pietei muncii, sporirea ocuparii, mai ales in randul tinerilor, ajutor pentru familiile cu probleme financiare”, o scrisoare catre Mos Craciun. Pompoasa si insuficienta. Si cam nepotrivita, in mijlocul verii.

Annunci